domenica 9 luglio 2023
Monti Reatini – Monte di Cambio

Partenza Rif. Sebastiani
Escursione in pulmann

tipo escursione

Difficoltà: E
Dislivello in salita: 880 m
Dislivello in discesa: 880 m
Lunghezza: 16 km
Ore: 7 ore (escluse soste)

Accompagnatori:
DdE Marina Guidi 3385915329
DdE Alessandra Delfiore
AE Alessandro Maria Ponti

Descrizione:
Dal Rifugio A. Sebastiani (mt. 1820) si sale verso la selletta di Pratorecchia e si ridiscende su un tratto sterrato per intercettare il nostro bivio per il sentiero 440, che sempre in graduale discesa ci porta lungo il prato di S. Cristoforo, tra alberi di carpini e querce, in un ambiente incontaminato. Il sentiero comincia a salire, in mezzo al bosco, costeggiando lo Jaccio Crudele fino ad arrivare alla sella Jacci (mt.1792), dove lasciamo il sentiero 440 per il più panoramico e suggestivo 428, che ci permetterà di spaziare verso Prato Gelato, passando per il Buco del merlo, dove un largo sentiero molto ghiaioso aggira il monte Porcini a sud. Il sentiero si fa quasi in piano per poi scendere verso la massima depressione a mt. 1765. Si continua lasciando sulla destra il sentiero che va alla fonte dei Cavalli e al rifugio Porcini. Proseguiamo sulla sterrata fino a mt 1815, dove troviamo il sentiero 440, che con fatica sale, attraversa il pendio erboso che circonda il Monte di Cambio. Si percorre l’ultimo tratto per raggiunge la vetta che ormai è a solo 150 mt di dislivello. Se il tempo lo permetterà, al ritorno passeremo per la vetta del Monte Porcini (mt.1982) risalendo il lato erboso del versante ovest.  Poi ridiscenderemo alla sella Jacci, dal versante più comodo, dove riprenderemo il sentiero dell’andata per ritornare al Rifugio Sebastiani.

Percorso ad anello molto suggestivo e panoramico. Dalla vetta del Monte di Cambio potremo ammirare i Sibillini e Monte Vettore a nord, i Monti della Laga e, sempre più a est, il Gran Sasso. Dal Monte Porcini, inoltre, la visuale su tutto il gruppo del Terminillo sarà veramente appagante. Quante volte siamo andati sul Terminillo ed ogni volta è una nuova scoperta.

L’escursione richiede un buon allenamento per la varietà del dislivello previsto.

Gli accompagnatori si riservano di modificare l’itinerario a loro insindacabile giudizio laddove le condizioni meteo o qualsiasi altra causa lo rendano necessario.

NOTA BENE: Iscrivendosi all’attività, il Socio dichiara di aver letto e compreso il Regolamento Sezionale di Escursionismo.

Appuntamento: P.zza Sassari ore 6:45
Equipaggiamento: Abbigliamento di media montagna, pranzo al sacco.
Obbligatori: scarponi a collo alto, lampada frontale, acqua (minimo 2 lt) pranzo al sacco. Consigliati: bastoncini.
Iscrizioni: I soci in regola con il bollino 2023 e in possesso del fondo gita possono iscriversi, entro le ore 17,00 del venerdì precedente l’escursione, chiamando Marina Guidi 3385915329 e comunicando nominativo, sezione CAI di appartenenza, numero di telefono, e-mail, numero di fondo gita e la disponibilità o meno della propria auto (nel caso in cui non si raggiunga il numero minimo per il pullman).
I non soci e i soci senza fondo gita possono contattare Marina Guidi per concordare le modalità di iscrizione.
Costo se in pullman: € 25 soci – € 20 dal secondo partecipante socio dello stesso nucleo familiare – € 38 non soci (una sola volta).
Costo se in auto private: € 10 soci e familiari – € 23 non soci (una sola volta).