Storia

 

Il gruppo Speleologico del CAI di Roma (GSCAIRoma) è stato fondato nel 1971, ma i soci del CAI Roma erano attivi da tempi assai più remoti (nel 1905 venne fondato il Circolo Speleologico Romano) e sono stati pionieri nella diffusione della speleologia in Italia. Nel 1977 il gruppo, già attivo nella collaborazione con il Soccorso speleologico, si iscrive alla Società Speleologica Italiana.

Negli anni ’90 viene costituita la Federazione Speleologica del Lazio.

Tra le esplorazioni più importanti ricordiamo: Monte Cucco in Umbria, Pozzo della Neve nel Matese, l’Ovito e la Grotta dei Cervi di Pietrasecca (Carsoli) nei Simbruini, l’Abisso Tripitaka nelle Apuane, grotta della Rava Bianca sui Lepini, l’Abisso di Pizzo Deta negli Ernici. Negli ultimi anni un rinnovato entusiasmo ha portato il gruppo ad intraprendere una serie di attività esplorative in vari luoghi dell’Italia Centrale con particolare riguardo al gruppo dei monti Lepini e del Matese.