La Commissione Sentieri, istituita nel 2016, ha finalità di dare attuazione tecnica e operativa alle attribuzioni del Club Alpino Italiano in materia di sentieri. Il CAI infatti, in base alle previsioni della legge 91/1963, ha tra i propri compiti statutari il tracciamento, la realizzazione e la manutenzione di sentieri, opere alpine e attrezzature alpinistiche, operando su una rete di sentieri di circa 65.000 Km. Il protocollo di intesa CAI – Ministero dei Beni Culturali e del Turismo (2015) promuove l’offerta di turismo eco-sostenibile tramite la rete sentieristica valorizzando l’offerta di accoglienza dei rifugi montani. Il CAI, per tramite i propri organi centrali e locali, predisporrà la Rete Sentieristica Nazionale.

L’attività della Commissione Sentieri consiste nel contributo alla realizzazione del Catasto Nazionale dei Sentieri per il settore Lazio 2 e per gli altri settori regionali con interventi intersezionali. A tal riguardo la Commissione monitora, aggiorna, traccia e rileva le informazioni, anche georeferenziate, dei sentieri di propria competenza. Effettua, in collaborazione con enti pubblici territoriali ed enti parco, l’attività di studio, progettazione, tracciatura e manutenzione della rete sentieristica.

PROGRAMMA 2019
Completamento della tracciatura georeferenziata dei sentieri del Parco di Veio per il Catasto Nazionale dei Sentieri.
Realizzazione del primo sentiero della Commissione, in collaborazione con i comuni Canale Monterano – Oriolo – Bassano, nell’ambito del progetto Regione Lazio “Paesaggi di Borghi”.
Manutenzione, tracciatura e numerazione di sentieri nel Parco di Bracciano in collaborazione con l’Ente Parco.
Adesione con evento tematico alla giornata nazionale “In cammino nei Parchi” che si terrà il 9 giugno.
I Soci possono partecipare liberamente a tutta l’attività della Commissione e collaborare agli interventi sul territorio aderendo agli eventi che verranno pubblicizzati sul sito della sezione.


 

cs2

contatti: arm.testa@gmail.com

SCARICA IL QUADERNO N.1  “SENTIERI  PIANIFICAZIONE  SEGNALETICA e MANUTENZIONE”