torrentismoIl canyoning, in italiano torrentismo, consiste nella discesa a piedi di corsi d’acqua che scorrono all’interno di gole scavate nella roccia e caratterizzati da portata ridotta (si intende rispetto ai regimi fluviali), forte pendenza e rive inaccessibili. A differenza di altri sport acquatici, con cui spesso viene confuso come il kayak o il rafting, il canyoning non prevede l’utilizzo di gommoni o canoe, si procede a piedi e le difficoltà che si incontrano vengono di volta in volta superate mediante l’utilizzo di corde in presenza di cascate, tuffandosi sui brevi salti, a toboga sugli scivoli naturali ed a nuoto per superare corridoi allagati e laghetti. Per queste caratteristiche la percorrenza avviene sempre dall’alto verso il basso ed una volta iniziata la discesa non è possibile tornare indietro, l’uscita avverrà solo alla fine della gola o in corrispondenza di eventuali scappatoie.

Il canyoning è uno sport di gruppo, infatti la quantità di materiale necessario alla discesa, le tecniche utilizzate e questioni di sicurezza consigliano la presenza di più persone, normalmente minimo quattro.

Praticare il canyoning significa scoprire luoghi altrimenti inaccessibili, ambienti naturali di rara bellezza, angoli di natura ancora incontaminata, dove vivere emozionanti ed indimenticabili avventure in armonia con acqua e roccia.

 

In seno alla Sezione del CAI Roma è costituito il gruppo torrentistico denominato OTTO VERTICALE TEAM . Il gruppo e le attività didattiche ci sono il giovedì sera dalle ore 21:00.

Questi i recapiti:

  • Indirizzo: via Galvani, 10 – 00153 Roma (Metro B – Piramide)
  • Email: ottoverticaleroma@cairoma.it
  • Referente: Massimo Todari (cell 335484700, inviare un sms per essere ricontattati)

Regolamento del gruppo (PDF).