Da sabato 7 marzo 2020 a domenica 15 marzo 2020
Dolomiti Orientali – Parco naturale Fanes-Senes.Braies

Escursione in auto private

INTERSEZIONALE  SEZ. CAI ALATRI

Difficoltà: EAI
Dislivello in salita: 650 m/g
Dislivello in discesa: 650 m/g
Ore: 5/6 ore / g escluse le soste

Accompagnatori:
ANE Riccardo Ortolani 3295426915
AE Calogero Aulicino 328-1420328

 

Descrizione:
Grande Avventura itinerante con le ciaspole sulla neve delle Dolomiti del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies (Gruppo delle Cunturines e della Croda Rossa d’Ampezzo) con partenza da Podestagno a nord di Cortina d’Ampezzo.

Si tratta di 7 ciaspolate, di cui 3 in traversata, che, partendo dal Parco Naturale delle Dolomiti Ampezzane ci portano nel cuore del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies, luogo magico e luogo della leggenda del Regno dei Fanes.

Dormiremo nei famosi rifugi di Senes e di Fanes, lungo l’Alta via delle Dolomiti n.1, la più antica, creata nel 1966.

Il primo giorno effettueremo una traversata relativamente facile, su pista battuta dal gatto delle nevi che ci farà ambientare nel mondo selvaggio dell’Alpe di Senes e ci farà approdare all’omonimo rifugio dove dormiremo 3 notti.

Il 2° ed il 3° giorno dal Rifugio di Senes faremo due escursioni progressivamente più impegnative in terreno d’avventura: la salita al facile Monte Muro e al rifugio Biella del CAI Sezione di Treviso; la salita al Muntejela de Senes con uno straordinario panorama a 360°.

Il 4° giorno faremo la traversata, su pista battuta anche qui dal gatto delle nevi, al Rifugio Pederù e al Rifugio Fanes dove trascorreremo ulteriori 3 notti.

Il 5° ed il 6° giorno dal Rifugio Fanes faremo altre due escursioni in ambiente isolato e selvaggio: la prima al caratteristico Castello di Fanes e la seconda, ben più lunga, al Monte Cavallo lì dove i fratelli Messner aprirono il primo VII grado della storia dell’alpinismo scalando il Pilastro di Mezzo.

Il 7° ed ultimo giorno di escursione, valicheremo il Passo di Limo entreremo nella lunga valle di Fanes in cui scenderemo tra i bastioni rocciosi della Croda del Vallon Bianco e del Col Bechei fino a Podestagno.

Trattandosi di ambiente innevato, è necessario dotarsi di ARTVA, Pala e Sonda che è possibile prendere in prestito presso il CAI di Roma.

Sabato 7 marzo

Partenza ore 8:00 da Roma.

Giornata di viaggio: Da Roma a Palus San Marco (Villa Gregoriana)

Distanza: 675 km                   Tempo: 7 ore e 15 minuti.

Cena, pernotto e colazione in Hotel.

 

Domenica 8 marzo (Traversata)

Colazione, Partenza ore 8:00.

Spostamento al Parcheggio di S. Uberto in località Podestagno (1.450 m) sulla Strada Statale 51 direzione Dobbiaco;

Partenza traversata verso Malga Rua, Vallone Scuro e la Val Salata fino al Rifugio Senes (2.116 m)

Distanza: 8 km           Dislivello: 700 m in salita      Tempo: 3h 30’

Cena, pernotto al Rifugio Senes.

 

Lunedì 9 marzo

Colazione, Partenza ore 8:00.

Escursione al Lago Gran de Foses (2.162 m), al Monte Muro 2454 m), Rifugio Biella (2327 m) e alla Forcella Sora Forno (2.388 m)

Distanza: 11 km         Dislivelli: 500 m in salita – 500 m in discesa            Tempo: 5h

Cena, pernotto al Rifugio Senes.

 

Martedì 10 marzo

Colazione, Partenza ore 8:00.

Escursione a Muntejela de Senes (2.787 m)

Distanza: 9 km           Dislivello: 700 m in salita – 700 in discesa   Tempo: 5h

Cena, pernotto al Rifugio Senes.

 

Mercoledì 11 marzo (Traversata)

Colazione, Partenza ore 8:00.

Traversata lungo il tratto dell’Alta Via n°1 delle Dolomiti: Fodara Vedla (1966 m), Rifugio Pederù (1548 m), Vallone di Fanes, Rifugio Fanes (2.060 m)

Distanza: 10 km         Dislivelli: 600 m in salita – 700 m in discesa            Tempo: 4h 45’

Cena, pernotto al Rifugio Fanes.

 

Giovedì 12 marzo

Colazione, Partenza ore 8:00.

Escursione al Castello di Fanes (2.657 m)

Distanza: 8 km           Dislivelli: 620 m in salita – 620 m in discesa           Tempo: 4h 15’

Cena, pernotto al Rifugio Fanes.

 

Venerdì 13 marzo

Colazione, Partenza ore 8:00.

Escursione al Monte Cavallo (2907 m) per la Forcella di Santa Croce (Ju dla Crusc) (2.612 m)

Distanza: 14 km         Dislivelli: 950 m in salita – 950 m in discesa           Tempo: 7h 30’

Cena, pernotto in Hotel.

 

Sabato 14 marzo (Traversata)

Escursione di ritorno al Parcheggio di S. Uberto attraversando la Val di Fanes

Distanza: 10 km         Dislivelli: 80 m in salita – 720 m in discesa             Tempo: 3h 45’

spostamento con le auto a Villa Gregoriana, Palus San Marco.

Cena, pernotto.

 

Domenica 15 marzo

Colazione in Hotel, Partenza ore 9:00, viaggio di ritorno a Roma e arrivo previsto ore 17:00.

 

Appuntamento: 7 marzo 2020 ore 8:00 presso BAR Garden Via Salaria 1392, loc. Settebagni
Equipaggiamento: Ciaspole e bastoncini telescopici.
Abbigliamento da media montagna invernale.
Kit Autosoccorso.

Iscrizioni: Le iscrizioni vanno effettuate per telefono contattando gli accompagnatori Riccardo Ortolani (CAI Roma, tel.329.5426915) e Calogero Aulicino (CAI Alatri tel. 328.1420328) entro martedì 14 gennaio 2020.

In sede di prenotazione, dovrà essere versato un acconto di € 230,00 non rimborsabile alle seguenti coordinate bancarie:
IBAN: IT 47 V 02008 05054 000103117448 UNICREDIT
intestato a: Club Alpino Italiano sezione di Roma.
Causale: Ciaspolata Dolomiti Orientali 2020 – CAIROMA

Il saldo della quota di partecipazione (250€) andrà versata in loco.

RIUNIONE ILLUSTRATIVA (E CONCLUSIONE DELLE PRENOTAZIONI) IN SEDE A ROMA, VIA GALVANI 10, MARTEDI’ 14 GENNAIO 2020 ORE 19:00.

Numero massimo di partecipanti: 16. SOLO SOCI CAI.
Costo: Quota di partecipazione: 480,00 €
La quota comprende: 2 mezze pensioni presso Villa Gregoriana (Palus San Marco), 3 mezze pensioni presso Rifugio Fanes, 3 B&B presso Rifugio Senes, rimborso accompagnatori e spese amministrative.
La quota NON comprende: i pranzi, le 3 cene al rifugio Senes (il menù è alla carta), le bevande, le spese di viaggio (autostrada e carburante), lenzuola e asciugamani nelle strutture di pernotto e tutto ciò che non è previsto nel capoverso “La quota comprende”.
Note: Equipaggiamento Obbligatorio: è necessario il consueto abbigliamento per escursioni invernali, Ciaspole, e Bastoncini telescopici con rondelle grandi.
Inoltre è necessario indossare il Kit di Autosoccorso: ARTVA, Pala e Sonda.
Per dormire nei rifugi è necessario l’utilizzo del sacco lenzuolo. Necessario portare asciugamani (che è possibile noleggiare in loco).

Prestito del KIT di Autosoccorso (ARTVA, Pala e Sonda): possibilità di prenderlo in prestito presso la Sezione CAI Roma versando 15€ per rimborso spese e versando un deposito cauzionale di 250€ che verrà restituita alla riconsegna del Kit.
Prestito delle Ciaspole: possibilità di prenderle in prestito presso la Sezione CAI Roma versando 10€ per rimborso spese.

Nota Bene 1: è pratica comune esonerare dalle spese di carburante e pedaggio autostradale chi metterà a disposizione l’auto. Queste vengono pagate dai partecipanti passeggeri.

Nota Bene 2: dato l’impegno delle escursioni si raccomanda un buon allenamento.

Nota Bene 3: il programma potrà subire cambiamenti a seguito di valutazione degli accompagnatori in relazione al meteo, alle condizioni del manto nevoso e al gruppo che potrebbero determinare eventuali ulteriori costi.

Nota Bene 4: vista la obbligatorietà dell’uso di ARTVA Pala e Sonda, domenica 01 marzo 2020 prima della partenza verrà organizzata una escursione facoltativa e gratuita in cui verrà provato l’utilizzo del Kit di Autosocccorso