SALENTO (Puglia)

Programma del trekking ”SALENTO” (da sabato 8 a sabato 15 giugno 2019) –

 

Nella celebre opera Virgiliana “l’Eneide”, Enea, per volere degli dei, abbandona Troia in fiamme. Dopo varie peregrinazioni Enea con i suoi compagni approda sulle coste del Salento, in Puglia. Enea, dunque, passò da qui e ripercorrendo i suoi passi cammineremo insieme al mito in un itinerario naturalistico-culturale che ci permetterà di conoscere il Salento, terra del sole, del mare e del vento, con le sue alte scogliere che regalano panorami emozionanti ed il paesaggio agrario delle masserie e degli ulivi monumentali, un insieme di elementi che ci faranno vivere un’esperienza unica e che a lungo rimarrà nei nostri ricordi.

 

Tutte le escursioni sono di tipologia E.

Programma (8 giorni/7 notti)

 

Venerdì 7 giugno 2019 – PARTENZA

Appuntamento alla Stazione FS ROMA TERMINI (di fronte alla biglietteria e a Borri Books-Piano binari) alle ore 23,15 per poi prendere l’Intercitynotte 789 delle ore 23,58 diretto a Lecce, ove arriverà alle ore 8,09.

 

Sabato 8 giugno 2019: GALATINA E LECCE, CAPITALE BAROCCA DEL SALENTO.

Arrivo presso la stazione ferroviaria di Lecce. Incontro con la/e guida/e e transfer di 30’ per Galatina, la città del tarantismo. Visita guidata del pozzo di San Paolo, protettore dei tarantolati, della chiesa dei Santi Pietro e Paolo e, con una sosta golosa, della pasticceria ove è nato, nel lontano 1745, il dolce tipico del Salento, il pasticciotto leccese. Da ultimo, ci lasceremo ammaliare dall’ineguagliabile bellezza degli affreschi della Basilica Orsiniana, meglio conosciuta come chiesa di Santa Caterina d’Alessandria. Alla fine della visita della città, transfer in hotel a Lecce. Pranzo libero. A seguire visita del centro storico di Lecce, tra le chiese barocche, il duomo, gli anfiteatri di origine romana, il castello di Carlo V, le botteghe artigiane di carta pesta e i palazzi baronali. In serata rientro in hotel per cena e pernottamento.

 

Domenica 9 giugno 2019: TREKKING ALIMINI. Da Torre dell’Orso ad Otranto.

Prima colazione e trasferimento a Torre Sant’Andrea (45’). Escursione a piedi lungo il litorale. All’inizio del nostro percorso si potranno ammirare i faraglioni situati sul versante nord del villaggio di Torre Sant’Andrea. Noteremo cavità, grotte, piccole insenature. Cammineremo fino alla pineta di Frassanito che arriva all’oasi protetta dei laghi Alimini. Dopo la sosta pranzo toccheremo Alimini grande e continueremo il nostro percorso attraverso la Baia dei Turchi fino a giungere alla grotta marina della monaca, per poi concludere nel centro storico di Otranto. Sistemazione in loco. Cena e pernottamento ad Otranto.

Località di partenza: Torre Sant’Andrea

Località di arrivo: Otranto

Dislivello: irrilevante

Tempo di percorrenza: 7 ore

 

Lunedì 10 giugno 2019: GIURDIGNANO: IL GIARDINO MEGALITICO.

Prima colazione e trasferimento (15’) a Giurdignano alla scoperta del cosiddetto Giardino Megalitico. Presenti in Spagna, Francia ed Inghilterra e assenti in Italia tranne che in Puglia, i monumenti megalitici sono più numerosi nella provincia di Lecce e all’interno di questa il maggior numero si trova nel territorio di Giurdignano. Si camminerà nella meravigliosa campagna tra Giurdignano e Giuggianello, tra uliveti secolari, dove sono conservati 7 dolmen e 14 menhir che fanno di questo paese di neanche duemila abitanti la capitale italiana del fenomeno megalitico. Sempre a Giurdignano a fine trekking faremo la visita di un antico frantoio ipogeo e della cripta bizantina di San Salvatore. Rientro ad Otranto. Cena e pernottamento.

Località di partenza: Giurdignano (percorso ad anello)

Località di arrivo: Giurdignano

Lunghezza del percorso: 14 Km

Tempo di percorrenza: 6 ore

 

Martedì 11 giugno 2019: OTRANTO PORTA D’ORIENTE.

Dopo la colazione partenza a piedi direttamente dall’alloggio. Attraverseremo il centro storico di Otranto e ci dirigeremo a Torre del Serpe, per poi giungere in un ambiente spettacolare ed unico: un laghetto all’interno di una vecchia cava di bauxite. Un luogo magico e suggestivo; tutto intorno il lago, la terra colorata dalla presenza dominante del minerale, appare di un colore rosso intenso e mette ancora di più in risalto il verde brillante delle acque stagnanti, nonché il colore intenso della vegetazione circostante. A questo punto ci dirigeremo alla volta del Faro della Palascia, il punto più orientale d’Italia. Dopo la pausa pranzo continueremo il nostro trekking costiero fino a Torre Sant’Emiliano per poi arrivare alla baia di Enea, la baia di Porto Badisco che custodisce uno dei più importanti tesori della storia salentina: la Grotta dei Cervi. Dopo la sosta per un bagno rigenerante nelle splendide acque della baia transfert di ritorno ad Otranto (15’). Nel pomeriggio visita del centro storico di Otranto e della magnifica cattedrale che contiene il mosaico “L’albero della vita”. Cena e pernottamento ad Otranto.

Località di partenza: Otranto

Località di arrivo: Porto Badisco

Lunghezza del percorso: 14 Km

Tempo di percorrenza: 7 ore

 

Mercoledì 12 giugno 2019. LE VIE DEL SALE E LE GROTTE CIPOLLIANE.

Prima colazione e trasferimento in minibus (1h) all’imbocco del sentiero “Vie del Sale”, antichi tratturi utilizzati per risalire dalla costa dove, fin da epoche antiche, i corsanesi erano dediti alla produzione ed al contrabbando del sale. Proseguiremo verso Marina di Novaglie per la pausa bagno e pranzo. Continueremo il nostro trekking verso le maestose Grotte delle Cipolliane, fino ad arrivare alla località “Ciolo”, che con le sue pareti strapiombanti è il regno dei climbers salentini e non solo… Dal “Ciolo” trasferimento in minibus (10’) a Santa Maria di Leuca, De Finibus Terrae, l’incontro dei due mari, e antica meta dei pellegrini che si imbarcavano per la Terra Santa. Successivamente transfert (45’) a Gallipoli. Sistemazione in loco. Cena e pernottamento a Gallipoli.

Località di partenza: Marina di Corsano

Località di arrivo: Ponte Ciolo

Lunghezza del percorso: 9 Km

Tempo di percorrenza: 5 ore

 

Giovedì 13 giugno 2019: PARCO NATURALE REGIONALE DI PUNTA PIZZO.

Dopo la colazione trasferimento in minibus (15’) presso la baia di Punta della Suina. Il trekking odierno ci vedrà attraversare il Parco Naturale Regionale Litorale di Punta Pizzo e isola di Sant’Andrea. Il litorale di Punta Pizzo comprende ambienti peculiari, composti da macchia mediterranea, pseudo-steppe mediterranee ed ambienti umidi ed acquitrinosi. Molto ricco è il patrimonio vegetale, con piante di corbezzolo, erica arborea, ginestra spinosa, mirto, lentisco, asparago spinoso, rosmarino e timo. Salendo poi nel punto più alto del parco si può ammirare la torre borbonica eretta a difesa delle coste salentine e godere della sosta bagno con panorama mozzafiato sulla baia di Gallipoli. Alla fine dell’escursione rientro a Gallipoli e visita del centro storico. Cena e pernottamento a Gallipoli.

Località di partenza/arrivo: baia di Punta della Suina (anello)

Lunghezza del percorso: 11 Km

Tempo di percorrenza: 6 ore

 

Venerdì 14 giugno 2019: PORTO SELVAGGIO.

Prima colazione e transfert di 20’ per Porto Selvaggio. Il Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio è una delle prime aree protette di Puglia ed è situato lungo la costa jonica. Percorreremo ambienti ricchi di scenari aperti sul mare, tra alte falesie, splendide calette, pinete e rigogliosa macchia mediterranea, senza trascurare le numerose specie di orchidee di rara bellezza e, in alcuni casi, endemiche della Puglia. E’ questo uno dei litorali più puliti d’Italia, il quale ha ripetutamente ricevuto il riconoscimento delle 5 vele per le sue acque cristalline. Porto Selvaggio oltre ad essere un’area di rilevante valore naturalistico e paesaggistico, rappresenta una zona di straordinario interesse archeologico. La baia di Uluzzo, ubicata all’interno del parco, custodisce infatti un insediamento preistorico conosciuto a livello europeo (giacimento della grotta del cavallo). Transfert a Lecce (40’). Sistemazione in Hotel. Tempo libero. Cena e a seguire…..pizzica !!! Pernottamento a Lecce.

Località di partenza/arrivo: Torre dell’Alto (anello)

Lunghezza del percorso: 10 Km

Tempo di percorrenza: 6 ore

Dislivello: trascurabile

 

Sabato 15 giugno 2019 – LECCE – PARTENZA

Prima colazione e poi tempo libero per visita ad ulteriori bellezze della città. Transfert alla Stazione FS di Lecce ove si ripartirà alla volta di Roma Termini verso le ore 16,30-17,00 (ci si basa sull’orario ferroviario al momento disponibile, con il Frecciargento 8326 che parte alle ore 16,55). L’ora effettiva, indisponibile con l’orario ferroviario attuale, comunque, dovrebbe essere allineata a tale orario. Si arriverà verso le ore 22,20 – 22,30 a Roma Termini.

 

Cosa portare giornalmente (indispensabile): scarponcini da trekking; zaino giornaliero; pronto soccorso personale; borraccia o bottiglia di plastica da minimo 1 litro; mantellina e/o ombrello tascabile per eventuale pioggia; costume e tutto il necessario per i bagni al mare; scarpette da scoglio; lampada frontale; bastoncini telescopici.

 

N.B. La sistemazione potrà essere cambiata in caso di sopraggiunte necessità legate al viaggio o all’indisponibilità in tali località.

 

Quota individuale di partecipazione: € 940,00 (SALVO CONGUAGLIO), per minimo n. 15 partecipanti e massimo n. 28.

 

La quota comprende:

  • Vitto:
  • Numero 7 cene a base di prodotti tipici con vino ed acqua inclusi;
  • Tutte le prime colazioni;
  • Numero 6 pranzi al sacco/pic-nic per le escursioni giornaliere a partire dal 2° giorno fino al 7° giorno.
  • Alloggio in camere doppie (letti muniti di asciugamani, lenzuola e coperte);
  • Guida/e escursionistica/he locale/i sempre al seguito;
  • Mezzi adeguati per tutti i transfert di persone e bagagli previsti nel programma, con autista e carburante compresi;
  • Biglietti ferroviari A\R Roma Termini – Lecce, 2^ classe, Economy;
  • Parziale rimborso spese accompagnatori;
  • Contributo Sezione CAI Roma.

 

La quota non comprende:

  • Consumazioni a bar e pasticcerie;
  • Tutti i trasferimenti non previsti nel programma;
  • Visita guidata al frantoio ipogeo ed alla cripta bizantina di San Salvatore (facoltativa la visita, costo di € 3,00 a persona);
  • Guide turistiche, dove previste, per visita a monumenti, musei, ecc.;
  • Biglietti ingresso musei, monumenti, ecc.;
  • Bibite extra durante i pasti;
  • Il pranzo del 1° giorno (arrivo) e quello dell’ultimo giorno (partenza);
  • Supplemento per eventuali camere singole (limitatissima la disponibilità e comunque, ove possibile, pari ad € 20 per partecipante, al giorno);
  • Eventuali tasse di soggiorno, dove e se previste;
  • Tutto quanto non espressamente citato alla voce “La quota comprende”.

N.B.: Nel caso di singoli “forzosi” (nel caso cioè dell’impossibilità di abbinamento ad altri partecipanti o di sistemazioni comunque alternative) colui che ricade in tale situazione è tenuto – pena l’impossibilità di partecipare al trek – a corrispondere il supplemento (€ 140) per la camera doppia ad uso singolo.

 

LE ESCURSIONI POSSONO ESSERE MODIFICATE NELL’ORDINE GIORNALIERO, ANNULLATE O SOSTITUITE IN CASO DI AVVERSE CONDIZIONI METEOROLOGICHE O COMUNQUE DI FORZA MAGGIORE.

 

N.B. E’ NECESSARIO ESSERE IN REGOLA CON L’ISCRIZIONE CAI  PER IL 2019