domenica 28 maggio 2017
Maiella – Monte Porrara

Escursione in pullman

Difficoltà: EE
Dislivello in salita: 1100 m ca
Dislivello in discesa: 1000 m ca
Lunghezza: 12 km ca
Ore: 6 ore escluse le soste

 

Accompagnatori:
DdE Armando Testa 3476346780
ASE Sandro De Filippi 338.5890179

Descrizione:
Stupenda traversata di cresta su una montagna di grande bellezza nel Parco Nazionale della Maiella. Percorso sempre vario tra bosco, crinali e creste con panorami a volo d’Aquila che spaziano dalle Montagne del PNALM al mare Adriatico. Sarà possibile l’avvistamento della fauna stanziale: caprioli, camosci, aquile (orsi e lupi se siamo “molto” fortunati). Per gli appassionati di storia potremo individuare l’area della linea Gustav e alcuni resti di opere militari, dove l’esercito tedesco si trincerò nei mesi di fine 1943 fino alla primavera del 1944 quando ebbe luogo la terribile battaglia di Ortona “la Stalingrado d’Italia”. [NOTA – SOSTITUISCE GITA AI SIBILLINI – MONTE BOVE NON EFFETTUABILE PER ZONA ROSSA TERREMOTO]
PERCORSO
Il sentiero inizia dal Quarto di S. Chiara sulla strada Palena – Campo di Giove. Si sale a mezzacosta in una fagetta frammista ad abeti bianchi. Si raggiunge il crinale principale, con allineamento Nord-Sud, proseguendo per tratti boscosi e prativi fino ai pendii sommitali e infine alla vetta del Monte Porrara (mt 2137). Sosteremo in vetta per goderci il panorama e per il pranzo al sacco. Il percorso riprenderà con il tratto EE per brevi passaggi di cresta che richiedono un po’ di attenzione; raggiungeremo, per i collezionisti di vette, anche l’Anticima Nord (Cima Ogniquota 2100 mt) per poi proseguire verso Guado di Coccia (1652 mt) scendendo infine a Campo di Giove nei pressi degli impianti da sci.
Percorso con buon dislivello e saliscendi di cresta; brevi tratti EE su roccette; necessario buon allenamento e passo sicuro; non adatta a prima esperienza o bambini al seguito.
Gli accompagnatori si riservano variazioni del percorso in base alle condizioni della montagna e meteo.

Appuntamento: piazza Sassari in anticipo per partire alle ore 6,15
Equipaggiamento: Scarpe trekking alte; lampada frontale;
protezione solare, cappello;
capo antipioggia, abbigliamento a strati; berretto e guanti in caso di vento.
Fortemente consigliati bastoncini telescopici
Iscrizioni: mail: arm.testa@libero.it (entro giovedì 25 maggio solo per chi ha il fondo gita);
in sede CAI ROMA: giovedì 25 e venerdì 26 maggio dalle 18 alle 20;
telefonicamente: stessi orari e giorni sopra per chi ha il fondo gita ai numeri 06 5782224 – 3476346780
Costo: € 20 soci, € 15 familiari, € 30 non soci per una sola volta